Informazioni su Bari

Capoluogo della regione Puglia, Bari ha un ruolo fondamentale nelle relazioni con i paesi affacciati sul Mediterraneo, grazie alla funzione strategica del porto, dell’aeroporto e della Fiera del Levante.
Il porto di Bari, porto di Levante, è uno scalo polivalente con un traffico passeggeri di quasi 2 milioni di unità l’anno. È uno tra i più importanti porti dell'Adriatico per quanto riguarda il trasporto di persone e merci dirette verso l'Albania. L’area portuale si distingue in due zone, una dedicata al traffico commerciale e passeggeri che offre molti servizi come parcheggi auto custoditi e gratuiti, negozi, market e servizi bancomat, e l’altra riservata alle attività di pesca e alle piccole imbarcazioni private.
È una scoperta affascinante quella della città di Bari, e dei suoi due volti, l’elegante quartiere murattiano e l’ipnotica Bari vecchia, adagiata sull’Adriatico.
Fa da porta alla città vecchia il grandioso Castello Svevo, coronato dai torrioni, un tempo maniero difensivo, poi residenza rinascimentale. Attraversando l’Arco del Pellegrino, si arriva nel cuore della Cittadella Nicolaiana, con la Basilica intitolata al Santo patrono, pregevole esempio di romanico pugliese, e la Cattedrale romanica di San Sabino, dalla cripta in stile barocco.
Sfilano nell’ottocentesca Bari murattiana, palazzi signorili come il Teatro Petruzzelli, il Teatro Piccinni e Palazzo Fizzarotti, mentre il sottosuolo custodisce tesori nascosti, chiese rupestri e ipogei scavati nella roccia, come il Tempio di San Giorgio, l’ipogeo di Madia Diana e l’ipogeo “ebraico”.

Offerta turistica e balneare

Il centro storico di Bari, un dedalo di vicoli, corti, palazzi storici e locali, è una città nella città, con circa 30 chiese e meravigliose architetture come la Basilica di San Nicola, la Basilica romanica di San Gregorio, la Cattedrale di San Sabino e il Castello Normanno-Svevo, voluto da Federico II. Sul lungomare più esteso d’Italia, Bari Vecchia è il cuore antico della città, tra il profumo del bucato, focacce appena sfornate e pasta fresca messa ad asciugare davanti agli usci, lungo Arco Basso e nella zona tra piazza Ferrarese, piazza San Pietro e il Monastero di Santa Scolastica. Da visitare sono anche piazza Mercantile, la Colonna infame e la Biblioteca di Santa Teresa dei Maschi.
Circondata per tre quarti dall’Adriatico, Bari ha con il mare un rapporto quasi simbiotico. Sul mare è imperniata buona parte dell’economia locale, grazie alle attività mercantili nel Porto Nuovo e nel Porto Vecchio. Il capoluogo pugliese è inoltre un importante polo di comunicazione con i Paesi dell’Est europeo e dal porto turistico cittadino partono i traghetti per la Croazia, la Grecia e l’Albania. Per andare al mare come i veri baresi, l’indirizzo è Pane e Pomodoro, rinomata spiaggia libera e punto d’incontro dei bagnanti in città, insieme al Lido San Francesco e sono numerosi anche gli stabilimenti balneari in cui cimentarsi con windsurf, canottaggio e vela.

Che cosa fare a Bari

Città universitaria e importante crocevia con l’Oriente, Bari è una destinazione divertente e vivace tutto l’anno, con numerose iniziative culturali, musica dal vivo e appuntamenti enogastronomici. Il centro storico brulica fino a notte fonda, tra piazza Ferrarese, cuore della movida di fronte al porto, e piazza Mercantile, con pub, lounge-bar e ristorantini. A ridosso dei muraglioni, birrerie e caffè accendono il lungomare fino alle prime luci dell’alba, con concertini all’aperto, incontri, spettacoli e degustazioni.
Era l’antica fiera del Regno di Napoli e, ancora oggi, resta un unicum in tutto il Mediterraneo. La Fiera del Levante, sul lungomare di Bari, è un importante polo fieristico internazionale, ampiamente versatile, con trecentomila metri quadri a disposizione e una posizione strategica ottimale, a circa 2 km dal centro cittadino e a soli 15 minuti dall’aeroporto, collegato alla grande viabilità. La struttura dispone di 6 accessi, tra cui il maestoso ingresso monumentale che si affaccia sul mare.
Conosciuto in tutto il mondo come Santa Claus, San Nicola è il santo protettore della città sull’Adriatico e la Cittadella Nicolaiana nel centro storico, con la maestosa Basilica in cui sono custodite la Colonna Miracolosa e la Tomba del santo, è oggi un’importante meta di pellegrinaggio per cattolici e ortodossi, un flusso costante di fedeli provenienti soprattutto dall’Est Europa.Da non perdere i festeggiamenti di San Nicola, santo patrono, a dicembre e a maggio, con il Corteo Storico della Caravella.

Cosa mangiare a Bari

È la patria delle orecchiette, curiose cupolette di pasta fresca preparate, secondo la ricetta tradizionale, con le cime di rapa. Bari vanta una variegata offerta gastronomica, dalle fragranti focacce baresi ai primi piatti di mare e di terra, fino all’ottimo vino locale. Tipicità tutta barese è anche il celebre ciambotto, ragù di pesce ottenuto dal miscuglio di più specialità, tutte rigorosamente pescate nel mare Adriatico. Bari è famosa anche per il crudo di pesce, un mix di seppioline, polpi e frutti di mare che è un ottimo street food, e per la tradizionale “tiella”, a base di riso, patate e cozze.

 

Prenota il tuo traghetto per Durazzo Albania

 

 

Traghetti Italia Albania

Traghetti

info booking adria ferries

Lunedì - venerdì: 08:30 - 13:00
  14:30 - 19:30
 Sabato: 09:00 - 13:00
   

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.